Via Alta Vallemaggia

Foto: Marco Volken
07S
09S

Le vaste pendici verdeggianti dell’Alpe Masnee, soleggiate sin dal mattino, ci accompagnano per la prima e spensierata ora di salita. Una sorta di esercizio di riscaldamento. Poi una lunga costola rocciosa – con, alla nostra destra, la piccola gemma del Lago della Froda – fa da guida verso il Poncione di Braga.

La nostra meta tuttavia non è la vetta, ma la Bocchetta della Froda, una larga sella situata alla sua destra. Dal passo la vista spazia su innumerevoli vette, in primis il Basòdino, secondo massiccio per altitudine delle Alpi Ticinesi e corollato dal suo ghiacciaio, il più esteso del cantone. Ormai non ci resta che scendere gradatamente verso la conca di Robièi. Con un po’ di fortuna possiamo ammirare da vicino branchi di stambecchi al pascolo. Il sentiero, sempre più comodo, va a lambire il Lago Nero, poi è il turno del Lago Bianco. E infine siamo a Robièi, luogo caro a tanti escursionisti indigeni e non, anche grazie alla funivia che sale dalla Val Bavona.

Dati tecnici

  • Lunghezza tappa

    10,3 km

  • Dislivello salita

    830 m

  • Dislivello discesa

    980 m

  • Quota massima

    2708 m

  • Durata

    04:45 h

  • Difficoltà

    T4

Sostieni la montagna

Sostieni l'Associazione Via Alta Vallemaggia