Via Alta Vallemaggia

Foto: Christian Ferrari
02
04

Dopo una capatina sul versante verzaschese del Pizzo Costisc e di Scimarmota, la traccia taglia i pendii solari del Poncione Piancascia, un misto di pratoni scoscesi, capre curiose e timidi camosci.

Girato l'angolo, si scende fino a lambire quasi i boschi, per attraversare diversi valloni, transitare dall'Alpe Cuasca e dalla sua fontana (l'unica lungo il percorso) e puntare a un valico appartato dal nome intrigante, il Passo dei Due Laghi. La sella collega le valli gemelle di Coglio e di Giumaglio, mentre i due laghi, adagiati sulle pendici del valico, invitano a sostare, magari a bagnarsi i piedi o a tuffarsi per un paio di bracciate rinfrescanti. Infine giungiamo all'Alpe Spluga, e sarebbe peccato arrivarci giusti giusti per l'ora di cena: è un luogo incantevole per sdraiarsi sull'erba a oziare, godersi il silenzio e abbandonare pensieri inutili a greggi di nuvole passeggere.

Dati tecnici

  • Lunghezza tappa

    10,3 km

  • Dislivello salita

    990 m

  • Dislivello discesa

    1220 m

  • Quota massima

    2136 m

  • Durata

    05:45 h

  • Difficoltà

    T4–

Sostieni la montagna

Sostieni l'Associazione Via Alta Vallemaggia