Via Alta Vallemaggia

Foto: Christian Ferrari
17
02

Volendo si potrebbe partire dalla riva locarnese del Lago Maggiore, a meno di 200 metri di quota. Se non fosse che una funicolare, una funivia e una seggiovia ci risparmiano la bellezza di 1500 metri di salita. L'impresa della Via Alta Vallemaggia inizia dunque al pregevole belvedere della Cimetta.

Davvero una cimetta, al cospetto di quanto ci attende (e che ancora non vediamo). Dopo una breve pausa contemplativa volgiamo le spalle al paesaggio lacustre e brulicante del Verbano per lanciarci verso una grande avventura che, sull'arco di diversi giorni, ci porterà dritti al cuore delle Alpi Ticinesi. La prima tappa è un esordio coi fiocchi, una lunga camminata su creste e pendii tra Vallemaggia e Verzasca. Alla fine di una memorabile giornata, ad accoglierci a braccia aperte è la Capanna Alpe Nimi, connubio di due preziose tradizioni montanare di vecchia data: la pastorizia e l'ospitalità.

Dati tecnici

  • Lunghezza tappa

    10,4 km

  • Dislivello salita

    1170 m

  • Dislivello discesa

    1090 m

  • Quota massima

    2169 m

  • Durata

    05:30 h

  • Difficoltà

    T4

Sostieni la montagna

Sostieni l'Associazione Via Alta Vallemaggia